• ciuriciurimare-amsterdam01.jpg
  • ciuriciurimare-amsterdam02.jpg
  • ciuriciurimare-amsterdam03.jpg
  • ciuriciurimare-amsterdam04.jpg
  • ciuriciurimare-amsterdam05.jpg
  • ciuriciurimare-amsterdam06.jpg
  • ciuriciurimare-caponord01.jpg
  • ciuriciurimare-caponord02.jpg
  • ciuriciurimare-caponord03.jpg
  • ciuriciurimare-caponord04.jpg
  • ciuriciurimare-caponord05.jpg
  • ciuriciurimare-caponord06.jpg
  • ciuriciurimare-caponord07.jpg
  • ciuriciurimare-caponord08.jpg
  • ciuriciurimare-rio-de-janeiro-01.jpg
  • ciuriciurimare-rio-de-janeiro02.jpg

Ciuri Ciuri Mare | Chi Siamo

L’associazione culturale e nautica Ciuri Ciuri Mare nasce nel 2010 in concomitanza dei lavori preparatori del progetto “Dai fiori di Sicilia ai fiori d’Olanda: traversata Palermo-Amsterdam 3000 miglia in gommone”, promosso e curato dallo skipper Sergio Davì, fondatore e presidente della stessa.

La Ciuri Ciuri Mare, con sede a Palermo, non persegue finalità di lucro ed è condotta secondo il principio dell'autogestione.

È dedita principalmente alle avventure nautiche in gommone ed alla nautica da diporto, specificatamente come attività escursionistiche legate alla valorizzazione del territorio.

I progetti nautici realizzati si caratterizzano per il forte impatto mediatico diffuso sia in ambito nazionale che internazionale, attraverso il web, la stampa, radio e TV, etc. Forte delle esperienze maturate nell’ambito di tali progetti, l’associazione è da sempre impegnata nella costruzione di rapporti di collaborazione e partecipazione a supporto della stessa, coinvolgendo nelle sue attività enti, istituzioni e società che ne condividono missione e fini istituzionali (quali ad esempio organi diplomatici, università, istituzioni militari, società multinazionali).

sergiodavi[…] ogni nuova avventura ci insegna a non ripetere gli errori fatti la volta precedente. Sicuramente ne faremo di nuovi, da quali comunque imparare! In fondo… tutto è esperienza!” (Sergio Davì)

Sergio Davì, presidente e fondatore della Ciuri Ciuri Mare, ha da sempre vissuto il mare a 360°.
Skipper professionista ed esperto gommonauta di navigazione oceanica e d’avventura, egli vanta una carriera piuttosto particolare. Facendo tesoro delle sue conoscenze, abilità ed esperienze, e portando sempre con sé l’amore ed un profondo rispetto per il mare, Davì ha segnato due importanti record in meno di due anni.

Il 28 ottobre 2010 lascia Palermo per compiere 3000 miglia a bordo di un gommone bi-motorizzato che lo porta ad Amsterdam, dopo un viaggio lungo ben 41 giorni. Una vera e propria traversata invernale, tutta raccontata nel libro “Palermo-Amsterdam 3000 miglia in gommone” dello stesso Davì ed edito da Il Frangente.

A meno di due anni, esattamente il 17 giugno 2012, partendo ancora una volta da Palermo, Davì ha una meta ancora più ambiziosa: il Circolo Polare Artico. Oltre 4000 miglia nautiche. E questa volta a bordo di un gommone open di soli 8 metri. Missione impegnativa, dal taglio scientifico voluto e supportato dall’Università degli Studi di Palermo. Traversata senza non poche difficoltà, che Sergio Davì, forse grazie al suo legame con il mare, un profondo sentimento di fiducia verso di esso, riesce a superare, raggiungendo dopo 52 giorni la tanto sospirata meta: Capo Nord!

Due precedenti che hanno dato seguito a numerosi successi, resi possibili anche grazie al fondamentale supporto offerto da importanti partner e sponsor di rilievo internazionale e che hanno condotto alla realizzazione di una terza avventura: l’attraversamento dell’Atlantico!

L’11 febbraio 2015, infatti, Sergio Davì lascia Palermo per tentare un’impresa quasi impossibile: da Palermo a Rio de Janeiro in gommone a bordo di un gommone di 9 metri, appositamente equipaggiato per l’avventura. Sfortunatamente un incendio a bordo, al vano motori, al largo delle coste di Lanzarote, interrompe la missione, giunta più o meno a metà del suo itinerario. Un annullamento solo temporaneo, che non esclude infatti la possibilità di ritentarci!